Carta d’identità elettronica, servizio attivo

CIE

Attivato presso i servizi demografici del Comune, il rilascio della Carta d’identità elettronica. Il nuovo formato richiama le dimensioni di un bancomat ed è dotato di elementi di sicurezza e anticontraffazione maggiori rispetto al tradizionale strumento cartaceo grazie al microprocessore che memorizza anche elementi non visibili all’occhio esterno, come l’impronta digitale e il consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti.

La carta d’identità elettronica viene emessa presso l`apposito sportello nella sede municipale di piazza della Repubblica, aperto con orari 9:00 - 12:30 dal lunedì al venerdì (giovedì anche pomeriggio dalle 16:00 - 19:00).

Si raccomanda l’accortezza di non aspettare gli ultimi giorni di validità del precedente documento in scadenza, perché la carta d’identità elettronica non può essere rilasciata immediatamente.

Il cittadino deve presentarsi munito di una foto formato tessera, della tessera sanitaria (o codice fiscale) e della carta d’identità in scadenza o con la denuncia di furto o smarrimento. Il Comune acquisisce i dati, la fotografia e le impronte digitali e trasmette il tutto telematicamente al Ministero dell`Interno il quale, attraverso l’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, emetterà la nuova carta spedendola all`indirizzo dichiarato dal cittadino entro 7/10 giorni lavorativi.

Il pagamento si effettua direttamente allo sportello corrispondendo la cifra di € 23 in caso di prima emissione o di rinnovo a seguito di furto o scadenza del documento, mentre in caso di smarrimento o deterioramento del vecchio documento, la spesa sale a € 28.

Gli utenti con difficoltà a deambulare e a recarsi presso gli uffici comunali, possono delegare un proprio incaricato ad istruire la pratica; la Polizia Locale si recherà poi al domicilio indicato per acquisire la firma dell’interessato.

La carta d’identità elettronica è destinata a sostituire progressivamente quella cartacea, che tuttavia continua quindi ad essere valida sino alla scadenza naturale e non deve né può essere sostituita, tranne che in caso di deterioramento, furto o smarrimento, previa denuncia.

Rimane tutto uguale a livello amministrativo – vedi la validità decennale con scadenza che corrisponde con il giorno di compleanno – ma in più la C.I.E. permetterà di avere accesso ai servizi on line comunali e a tutti quelli erogati dalle pubbliche amministrazioni e consentirà il rilascio dello S.P.I.D. (Sistema pubblico di identità digitale).

Soltanto in casi di comprovata urgenza come previsto dalle indicazioni ministeriali è ancora possibile rilasciare la carta di identità cartacea.

 

 

 



mercoledì 28-03-2018 , Lucia Flaùto