"Sotterraneo" e "around", il Pif scalda i mantici

Pif

Dalla felice due giorni di Tracce di 800 che ha realisticamente catapultato la città nelle splendide atmosfere di fine ottocento, al Premio internazionale della fisarmonica passando per gli Spazi e Sapori allestiti venerdì 8 settembre in collaborazione con Confartigianato, la grande macchina organizzativa non si ferma. Gli eventi legati al marchio Pif si intensificano con l’approssimarsi della 42^ edizione in programma quest’anno dal 10 al 17 settembre. Il mantice ha continuato a suonare anche in pieno agosto, facendosi conoscere in versione Pif Sotterraneo alle Grotte di Camerano, alle Cisterne Romane di Fermo e alle Grotte di Osimo grazie all’abilità degli stornellatori Grazie Grazià e alla raffinatezza del duo Calambre (Luigino Pallotta alla fisarmonica e Luca Catena al violino) che si esibirà nel primo week-end del mese anche nello scenario mozzafiato delle Grotte di Frasassi. “Esibizioni ovviamente calibrate in base al contesto in cui si calano, ma di grande intensità e fascino, concepite per diffondere e valorizzare la fisarmonica in ogni situazione e in ogni combinazione”, spiega l’assessore alla cultura Ruben Cittadini annunciando che l’azione promozionale prosegue con gli appuntamenti del Pif around che toccheranno Comuni limitrofi dove la fisarmonica è elemento identitario e di unione culturale. Così, il trio Paglialunga-Anglano-De Marco (pizzica e musica salentina) sarà di scena il 9 settembre in piazza Garibaldi a Loreto, l’Inspiration trio Di Falco-Mazzotti e Gabbellino a Numana domenica 10 presso piazza Nuova, il recital di musica e poesia con Giacomo Rotatori e Nicolas Tiranti a Recanati (cortile Palazzo Venieri) lunedì 11 e il solista Raffaele Damen ai Giardini Manciforte di Camerano nella serata di martedì 12.

La settimana di full immersion del Pif declinerà poi novità, quantità e qualità coniugando la dimensione mondiale degli ospiti e degli artisti in gara con proposte adatte all`appassionato, ai giovani, ai bambini e alle famiglie: dalle serate di gala che si apriranno mercoledì 13 in piazza della Repubblica con la "ballata delle acciughe" di Dario Vergassola, all`invasione di partecipanti al nucleo storico del Premio & Concorso (200 le iscrizioni ad oggi registrate), dal Pifbus in stile anni Settanta che sarà veicolo di concerti, alla vetrina di eccellenze gastronomiche ed artigianali del territorio, dalla Notte della musica ai workshop, inserendo nel palinsesto concerti all’alba e al tramonto in collaborazione con la scuola civica di musica, giochi a tema, merende e ciclotto, laboratori gratuiti e persino un pentagramma gigante in piazza della Repubblica dove i bambini potranno disegnare una propria melodia che verrà poi suonata da un maestro.



giovedì 24-08-2017 , Lucia Flaùto