Operativa la nuova residenza "Ciriaco Mordini"

Mordini

Un percorso a cavallo fra due Amministrazioni, una struttura all’avanguardia un servizio al passo con i tempi: la nuova “residenza Ciriaco Mordini” è realtà. Nello scorso fine settimana si è completato il passaggio degli ospiti dalla storica collocazione di via Podgora al sito in zona Acquaviva, realizzato a seguito di un lungo iter dalla cooperativa sociale Cooss Marche già subentrata ad inizio anno nella gestione operativa come da convenzione sottoscritta con il Comune. Le procedure erano partite con una manifestazione d’interesse nell’estate 2013, stipulando un accordo fra enti e un cronoprogramma di cui per varie ragioni legate alle sopravvenute difficoltà delle ditte incaricate dei lavori, non è stato possibile rispettare i tempi. Ma ora, finalmente, ogni traversia è alle spalle. “Con il senno del poi, si può dire che siano state fatte scelte oculate e ponderate, che permettono di dotare il territorio di una struttura d’eccellenza”, dice il sindaco Roberto Ascani. Il salto di qualità è tangibile sotto vari aspetti. Raddoppiano i posti disponibili (da 45 a 88), le camere a due posti con bagno interno garantiscono maggiore privacy, l’introduzione di sei mini appartamenti per coniugi autosufficienti coglie istanze sociali emergenti. Impianti di nuova generazione, improntati al rispetto ambientale e al risparmio energetico con tanto di sistema fotovoltaico e di eco-generazione, costituiscono la cifra della "residenza Mordini", ove sono stati ricavati ambiente gradevoli forniti delle più moderne ed efficienti attrezzature a beneficio dei residenti e dei visitatori. Agli estremi del profilo ad "L" sono inoltre in fase di completamento due giardini all`inglese con gazebo per offrire momenti di socializzazione, così come è presente un`area verde per impegnare i soggiornanti nella cura dell`orto. Dal punto di vista pratico, l`accesso agli 82 posti è ripartito tra le varie competenze: 37 a cura della Cooss Marche, 25 in convenzione con l`Asur, 20 in convenzione dal Comune con tariffe bloccate per due anni. Se ospiti e famiglie sono già entrati nella nuova sede, l`inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità religiose e istituzionali si svolgerà dopo l`estate, il 1° settembre. 



sabato 11-08-2018 , Lucia Flaùto